Tortora orientale ( Streptopelia decaocto )

tortoraClasse:Aves
Ordine:Columbiformes
Famiglia:Columbidae

DESCRIZIONE

Caratteristiche delle tortore sono generalmente il corpo allungato, la testa piccola, il becco debole e la coda piuttosto lunga. La tortora orientale dal collare possiede forme aggraziate. Il piumaggio ha un colore che va dal sabbia al marroncino-rosato e possiede un tipico collarino nero orlato di bianco. Le remiganti primarie sono scure e contrastano col resto del piumaggio. L’occhio è rosso scuro. La lunghezza varia dai 31 ai 34 cm e il peso dai 130 ai 200 g; in genere le femmine sono più piccole.

DISTRIBUZIONE

Occupa un vasto areale che comprende parte dell’Europa, l'Asia Minore, il sud e l'ovest della Cina, la Palestina, l'India e l'Iraq. La specie ha subito una inspiegabile espansione nel corso del XX secolo, specialmente in Europa.

HABITAT

Vive nelle zone aride e semi desertiche cosparse di alberi di acacia ma si spinge fino alle zone sempreverdi e ai centri urbani.

BIOLOGIA ED ECOLOGIA

La specie generalmente è stanziale, compie spostamenti altitudinali stagionali nelle zone montuose. Si nutre di vari semi, frutta, erbe, insetti e altri piccoli invertebrati. Durante il periodo riproduttivo, che in Europa cade tra marzo e ottobre, il maschio compie voli di parata. Il nido costruito con rametti è piuttosto grossolano e viene posizionato su un albero o su un arbusto. La femmina vi depone due uova bianche che vengono incubate per 14-16 giorni. I giovani sono indipendenti dopo circa 3-4 settimane. Una femmina può effettuare anche 3 covate durante una sola stagione, questo comportamento ha sicuramente favorito la sua notevole espansione. Una caratte­ristica di tutti i Columbiformi e quindi anche della Tortora è la capacità di produrre una particolare sostanza proteica chiamata “latte dei colombi”, che viene secreta dal gozzo e che viene data ai piccoli appena nati.