Pecora nana ( Ovis aries )

pecora-nClasse:Mammalia
Ordine:Artiodactyla
Famiglia:Bovidae

DESCRIZIONE

La pecora d’Ouessant è la razza ovina più piccola al mondo. Il maschio raggiunge un’altezza al garrese di 45-50 cm e un peso di 15-20 kg, mentre la femmina raggiunge i 43-48 cm e un peso di 13-15 kg. La testa vista dal davanti appare di forma triangolare. Gli occhi sono chiari con uno sguardo vivo, gli orecchi sono piccoli. I maschi possiedono delle belle corna ad una sola voluta, con sezione triangolare; le femmine ne sono prive. La pelliccia è piuttosto lunga, arruffata e il colore può essere nero, marrone o bianco.

DISTRIBUZIONE

E’ una razza bretone, originaria dell’isola d’Ouessant, che si trova nell’oceano Atlantico, a qualche chilometro di distanza dalla costa francese. Anticamente popolava la maggior parte delle terre bretoni. Nel 1976 ne restavano poche centinaia di capi. Fortunatamente un gruppo di allevatori decise di salvare la razza allevandola, così, dalla fine degli anni ’90, è possibile trovare queste pecore nane distribuite in tutta la Francia, in Belgio e in Olanda.

HABITAT

Originaria di zone battute dal vento e caratterizzate da vegetazione estremamente povera, la pecora d’Ouessant si è adattata a vivere in queste difficile condizioni diminuendo la propria taglia.

BIOLOGIA ED ECOLOGIA

Si tratta di una pecora molto rustica, di buona salute, di buon carattere e quindi facile da allevare. Purtroppo, fino a qualche anno fa, la concorrenza con razze più grosse e più prolifiche ha portato la pecora d’Ouessant sull’orlo dell’estinzione. Animale gregario necessita di vivere almeno in coppia. Non teme né il freddo né il caldo; solo l’umidità può arrecarle fastidio. La riproduzione avviene in autunno e gli agnelli nascono in primavera dopo una gestazione di 145-150 giorni. La femmina partorisce un solo piccolo all’anno. La tosatura rende 1-2 kg di lana circa