Stegosauro (Stegosaurus)

Nome: Stegosauro (Stegosaurus stenops)
Era: Mesozoica
Epoca: Giurassico superiore
Anni fa: 155-150 milioni
Gruppo: Dinosauria > Ornithischia > Stegosauridae
Dieta: Erbivoro
Siti di ritrovamento: Stati Uniti

Lunghezza massima: 8 m
Altezza massima: 4 m
Peso massimo: 4,5 t

Lo Stegosauro era un grosso dinosauro vegetariano vissuto alla fine del Giurassico.
Aveva un capo minuscolo rispetto al corpo, con il cervello che non doveva essere più grande di una noce: ciò non significa che fosse stupido, basta pensare alla complessità di comportamenti che può avere un coccodrillo odierno, il cui cervello non è affatto grande pur trattandosi di un predatore; un rigonfiamento del midollo spinale all'altezza dell'osso sacrale, talvolta erroneamente indicato come un secondo cervello, probabilmente rappresentava una concentrazione di fasci nervosi da cui di dipartivano quelli per il controllo e coordinamento di gambe e coda.
Una sua peculiarità era la fila di placche ossee che aveva sul dorso. Inizialmente interpretate come scudi disposti a mo' di tegole (da qui il nome “lucertola tetto”), dovevano essere disposte quasi in verticale in una fila alternata, cioè inclinate leggermente una a destra e una a sinistra, in modo da rendere molto vistoso l'animale di profilo. Le placche erano vascolarizzate e separate dal resto dello scheletro. Alcuni scienziati sostengono che servissero come strumenti di termoregolazione, quindi l’animale poteva esporle ai raggi solari per riscaldarsi o in direzione del vento per raffreddarsi. Un’altra ipotesi sostiene che le placche erano ornamentali, utili per il riconoscimento tra individui della stessa specie e magari per rendere più impressionanti i maschi duranti il corteggiamento. Un'altra caratteristica distintiva erano i quattro lunghi aculei, ricoperti di tessuto corneo, che portava ai lati della porzione finale della coda: questo animale affrontava i predatori colpendoli con i tremendi spuntoni. L'armatura dello stegosauro era completata da una serie di piccole placche ossee immerse nella pelle a proteggere l'intera gola.
Probabilmente lo Stegosauro viveva in un ambiente aperto dove brucava felci e arbusti. Resti di Stegosauro sono stati rinvenuti nel Nord America occidentale.