Edmontosauro (Edmontosaurus)

Nome: Edmontosauro (Edmontosaurus annectens)
Era: Mesozoica
Epoca: Cretacico
Anni fa: 73-66 milioni
Gruppo: Dinosauria > Ornithischia > Hadrosauridae
Dieta: Erbivoro
Siti di ritrovamento: Stati Uniti e Canada

Lunghezza massima: 10 m
Altezza massima: 4,5 m
Peso massimo: 4 t

L’Edmontosauro era caratterizzato da un cranio allungato, con un muso che ricorda il becco piatto di un’anatra, da qui il nome ormai desueto di Anatosauro.
L'estremità anteriore del becco, adatta a tranciare, era sdentata, mentre il resto della bocca ospitava denti capaci di macinare anche vegetali molto coriacei, come rami, foglie e frutti delle conifere e delle prime piante a fiori (magnolia e noce). Questi denti avevano anche un formidabile meccanismo di sostituzione che li rimpiazzava ciclicamente permettendo di mantenere la bocca sempre al massimo dell'efficienza. L'Edmontosauro generalmente camminava e galoppava con andatura quadrupede, bilanciando il corpo con la lunga coda, mentre per scrutare il paesaggio si alzava anche sui soli arti posteriori portando la testa sopra i quattro metri d'altezza. Probabilmente questo animale viveva in branchi numerosi che nel pascolare vagavano compiendo lunghe migrazioni.
Sono stati rinvenuti diversi esemplari di Edmontosauro con resti e impronte di parti molli, quali pelle e muscoli, grazie al fatto che i cadaveri, prima di decomporsi, avevano subito un naturale processo di mummificazione, agevolato dalle condizioni ambientali. Recentemente, uno di questi ritrovamenti eccezionali ha dimostrato che la testa dell'Edmontosauro, che sembrava piatta a giudicare dalle sole ossa, aveva invece una protuberanza ornamentale fatta di pelle. Resti di Edmontosauro sono stati rinvenuti lungo la costa occidentale del Nord America, dal Canada agli Stati Uniti.