La storia del parco

L'uomo sempre più impegnato a costruire la sua "civiltà", sente fortissimo dentro di sè un irresistibile, ancestrale desiderio di natura, di quella poca rimasta oggi, di quella grandiosa di ieri che ogni giorno riemerge dal passato più lontano.

Questa intuizione permise, trent'anni orsono quando questi concetti erano ancora remoti, di realizzare con costanza ed abnegazione il Parco della Preistoria, recuperando da sicura antropizzazione uno dei lembi residui dell' antica foresta padana.

Qui sono state inserite con attenzione ricostruzioni scientifiche dei più significativi animali della preistoria, così realistiche da sembrare viventi. Queste ricostruzioni, infatti, sono state realizzate direttamente dagli scheletri fossili rinvenuti nei vari continenti; con l'aggiunta di muscoli, parti carnose e pelle furono realizzati modelli in miniatura, a cui seguirono le ricostruzioni in vetroresina a grandezza naturale.

I modelli esposti al Parco rappresentano quindi gli animali preistorici cosi come apparivano milioni di anni fa, quando erano viventi.

I numerosi riconoscimenti di enti nazionali e locali testimoniano la validità della struttura come eminente veicolo per l'educazione ambientale di visitatori e studenti.

 

Trex - Parco della Preistoria